N.A.A.Pro

distintivo_corpo_militare_criNel Corpo Militare della CRI, possono essere istituiti Nuclei Arruolamenti ed Attività Promozionali (da ora N.A.A.Pro.) presso i Comitati CRI Provinciali e Locali.
I compiti dei N.A.A.Pro. sono sostanzialmente quattro (ex O.C. n. 22 del 18.1.2007): svolgere capillare azione promozionale diretta a far conoscere il Corpo e le sue finalità umanitarie anche al fine di incrementare gli arruolamenti; curare l’istruttoria preliminare delle domande di arruolamento da trasmettere al competente Centro di Mobilitazione; costituire un punto d’incontro e di coesione tra il personale militare CRI; svolgere, su incarico del Centro di Mobilitazione, attività addestrativa ed operativa nel quadro delle direttive del Vertice del Corpo.
Le attività dei N.A.A.Pro. sono finalizzate esclu

sivamente ai compiti propri del Corpo Militare della CRI tuttavia, previa autorizzazione del competente Comandante di Centro di Mobilitazione, possono essere forniti concorsi alle attività dei Comitati CRI.
Tali Nuclei, che costituiscono le unità di base del Corpo Militare, operano con il concorso di militari CRI in congedo e sono coordinati da un Responsabile, nominato dall’Ispettore Nazionale su proposta del Comandante del centro, con incarico biennale rinnovabile .
Per la capillarità della distribuzione su tutto il territorio nazionale, i N.A.A.Pro. rivestono un’importanza fondamentale per lo sviluppo generale della Componente.
Nel corso degli anni, sin dalla loro prima istituzione, i N.A.A.Pro. hanno consentito di agevolare notevolmente l’opera dei Centri di Mobilitazione nella ricerca e reclutamento volontario di molte di quelle figure professionali rivelatesi essenziali per l’espletamento di importanti compiti istituzionali del Corpo, come di recente avvenuto in occasione dell’ingente contributo assicurato da personale militare CRI tratto dal congedo, che ha partecipato, sia in Patria che in Teatro Operativo, a missioni internazionali in ausiliarietà delle FF.AA. .
Alcuni indicatori di tendenza evidenziano una sensibile progressione del settore sia sotto il profilo organizzativo delle attività che dei relativi risultati.

La competenza a livello di Ispettorato Nazionale sui N.A.A.Pro. E’ stata devoluta nel 2007 all’Ufficio Coordinamento Rappresentanti Organi Statutari all’interno del quale è stato istituito un nucleo ad hoc allo scopo di raccordare la materia con quella inerente i Rappresentanti del Corpo nei Consigli Direttivi Nazionale, Regionali, Provinciali e Locali.

Il Corpo Militare della Croce Rossa Italiana è un Corpo Ausiliario delle Forze Armate dello Stato ed è composto da elementi volontari mobilitabili, per gran parte in congedo. E’ diretto ad assolvere compiti in tempo di guerra o di gravi emergenze di tempo di pace, non chè l’addestramento relativo. Al Corpo Militare C.R.I. si possono iscrivere anche coloro che sono stati dispensati o riformati delle Forze Armate, ma che sottoposti ad una nuova visita medica, risultino idonei al servizio nel Corpo stesso. Gli aspiranti all’arruolamento nel personale del Corpo Militare dovranno avere compiuto il 18° anno di età e non superato il 65° anno di età per i Sottufficiali Graduati e Militi, e non superato il 58° anno di età per gli Ufficiali.

Il Corpo Militare della C.R.I., al quale si accede solo per arruolamento volontario, inquadra nei propri ruoli:

  • Ufficiali Medici;
  • Ufficiali dei servizi (Commissari e Contabili);
  • Ufficiali Cappellani e Chimici- Farmacisti;
  • Sottufficiali, graduati e militi;
  • Infermieri;
  • Portaferiti;
  • Automobilisti;
  • Servizi (meccanici, inservienti, cuochi, addetti all’amministrazione, furieri).

Clicca qui per maggiori informazioni sull’arruolamento o per contattarci